trasferimento (epilogo)

3. epilogo Dieci anni fa mi sono risvegliata in una clinica, dopo aver dormito quarant’anni di seguito, senza esser invecchiata di un solo giorno. Facevo parte di un programma di trasferimento. Non mi è mai interessato molto sapere cosa sia successo, mentre dormivo. Il periodo a cui tenevo di più era il risveglio. Come avere […]

trasferimento (2)

2. questionario Mi hanno richiamato dalla clinica per alcuni chiarimenti sul questionario che ho compilato. Abbiamo fissato un colloquio per settimana prossima. Possibile che, dall’ultima volta, abbiano alzato l’asticella? Se qualcuno si stesse chiedendo come riesca a permettermi le spese del trasferimento, la risposta è che sono inserita in un programma sperimentale. Questa volta mi […]

trasferimento (1)

1. pronti, via Di recente ho scoperto che lo stato di benessere guadagnato dal mio viaggio di dieci anni fa, è completamente andato. Pensavo che non ci sarebbero stati altri periodi bui. Credevo che fosse una liberazione irrevocabile. Che delusione. Per sistemare le cose, credo, servirebbe un altro viaggio. Naturalmente, non sarebbe più come la […]

l’ulivo (4)

4. La mattina dopo rilessi il manoscritto e non mi sembrava più tanto bello. L’idea della campagna elettorale e dei tentativi di strumentalizzare l’opinione pubblica era trita e ritrita. Lo riscrissi lasciando perdere le elezioni. La protagonista, Annika, decideva di sottoporsi ad un trattamento sperimentale volto a sconfiggere la malattia. Ma prima di recarsi al laboratorio […]

l’estraneo

Scendeva di fretta i gradini ripetendo tra sé e sé “Nice to meet you, my name is…”, mentre il vicino l’inseguiva chiamandola Margherita, e disturbando la sua fantasia di presentarsi ai colleghi stranieri con un nome in inglese. Ma una volta giunta in strada e trovato il taxi già pronto ad aspettarla, si decise a dargli retta e […]

ascoltando @BalanescuQuartet

…Quando sembra che una melodia sia pienamente realizzata, parte un violino nuovo a riprenderla in modo più compiuto o ne emerge una diversa da un nuovo strumento –  un contrabbasso – a spingerla più su. Tutto ora sembra perfetto ma c’è qualcosa, un moto paziente, materno, che dice aspetta, riproviamo, potrebbe essere meglio, e subito mostra […]

il corpo. Parte due

I primi segnali di anomalia erano arrivati alle h. 4.20 del giorno 6 agosto. Provenivano dal centro di detenzione della settima zona. Il medico di guardia aveva contattato l’ispettore di polizia. – Ispettore, sono Hoffman, la chiamo per un allarme al laboratorio di zona sette. Spero non sia niente di grave ma… è come se […]