l’ulivo (4)

4. La mattina dopo rilessi il manoscritto e non mi sembrava più tanto bello. L’idea della campagna elettorale e dei tentativi di strumentalizzare l’opinione pubblica era trita e ritrita. Lo riscrissi lasciando perdere le elezioni. La protagonista, Annika, decideva di sottoporsi ad un trattamento sperimentale volto a sconfiggere la malattia. Ma prima di recarsi al laboratorio […]

una storia

Mentre scrivevo ho inciampato, così sono tornata indietro e ho ricominciato da capo. Visto che conoscevo lo svolgimento sono andata un po’ troppo spedita, e ho perso virgole e punti,.,,,…,,.,,, Mi è toccato riprender tutto dall’inizio. Ho aspettato un po’ prima di ripartire. ———————————————– Ho provato con un altro percorso e sono caduta. Che dolore. […]

la formica (ambiente famigliare)

Uno. A casa, un qualsiasi giorno prima di andare scuola Si sente aprirsi la porta d’ingresso, di sotto. E’ suo padre, di rientro dal giro in bicicletta. E’ uscito anche questa mattina nonostante la pioggia. Anita ha ancora un pò di tempo. Sua madre sta preparando la colazione. Latte caldo e torta fatta in casa, […]

l’ulivo (3)

3. Poi le preoccupazioni passarono. Il giorno dell’inizio della mia avventura, mi presentai di buon’ora. Aprì la porta dell’appartamento e la richiusi rapidamente, come se dalla velocità dipendesse chissà che cosa. Ma non ero in vena di rimproverarmi: andava tutto bene. Ero dentro ormai. Scostai le tende per far entrare la luce. Perlustrai tutta la […]

l’ulivo (2)

2. Quella sera faticavo ad addormentarmi. Pensavo le peggiori cose. I ladri che entravano dai Balti di notte. Io non riuscivo a difendermi, si prendevano tutto. Oppure provocavo un incendio. Avevo cercato l’occasione per stare via da casa e dai miei genitori, ma ora mi rendevo conto delle responsabilità del lavoro. Potevo sempre contare sulle […]

autunno

Sono così stanca! No, non credo di riuscire ad arrivare alla prossima estate. Lasciatemi qui adesso, e andate avanti senza di me! Certamente me la caverò… #autunno #condizioniavverse #lamentele #scritturebrevi

l’ulivo

1. Suonai il campanello dei Balti e attesi. “Chi è?” chiese la voce femminile al citofono. “Sono Anita perilcolloquio… Sono venuta per il colloquio” ripetei, scandendo meglio le parole. Mi aspettavano certamente, là di sopra. E se non fosse stato così, avrei potuto farmi ricevere comunque. Dipendeva da come avrei risposto. “Ho appuntamento con la […]